Fine settimana in libreria

Fine settimana in libreria

Ecco le nostre proposte per Sabato 20 Aprile

A Venaria, presso la nostra sede di Via Mensa 24 sarà presente Marco Tarricone con il suo ultimo romanzo “Magica Tour. La seconda indagine del commissario Lo Presti” edito da Neos edizioni. Marco sarà in nostra compagnia per firmare le copie e raccontare come è nata l’idea della nuova avventura del commissario Lo Presti:

“Antonio Lo Presti, approdato a Torino sette anni prima da Castellammare di Stabia, è infine riuscito a trovare un punto di equilibrio nella sua vita personale quando si trova alle prese con un nuovo caso particolarmente intricato; a un primo omicidio segue l’uccisione di un senzatetto che apparentemente non ha legami con il delitto iniziale. Fin da subito compaiono chiari collegamenti con i maggiorenti dell’ambiente massonico della città, ma tutti i dati a disposizione concorrono nel delineare un quadro non coerente.
Contemporaneamente, la relazione del giovane uomo con l’amica Marcella, di cui lui è innamorato, sembrerebbe finalmente sul punto di diventare qualcosa di importante; ma le inquietudini della ragazza sveleranno un passato doloroso e difficile da elaborare.
L’Autore, alla sua seconda prova, ci coinvolge con talento nella vita emotiva e familiare dei protagonisti e di tanti altri personaggi del romanzo, aprendo una serie di sipari sulle vicende personali che si svolgono nella città. Piazze, strade, borghi di periferia o scorci signorili di Torino, fanno da sfondo a una narrazione vivace, ricca degli accenti e delle personalità del suoi attori, che accompagna il lettore alla soluzione del giallo ma anche delle tante vicende private che ne sono il corollario”

A Rivoli, dalle 18 in Via Piol 37/D potrete assistere alla presentazione del romanzo di Gianluca Rattalino: Sogni appesi al confine della solitudine” edito dalla Pathos edizioni:

“È come perdere l’equilibrio, una storta, un attimo di sbandamento e sei per terra, tutto quello che Mia viveva, aveva questa forma. La paura di perdere, la paura di perdersi. Non era capace di reagire, non guardava la realtà, o se ci provava, poi, si tirava subito indietro perché non si sentiva all’altezza, eppure amava tutto, amava tutto della vita, ma non amava se stessa forse, o sicuramente si prendeva troppo poco cura di lei. Preferiva ignorare tutto, ignorare anche la verità per paura di star male, di soffrire, paura di vivere, paura di vivere come voleva, e come sognava.”

Vi aspettiamo numerosi come sempre

 

 

#antonellaecristinalibraie
#tizianalibraia
#lauralibraia
#viapiol37d
#viamensa24
#lelibraiediviapiol

 

No Comments

Post A Comment